Amo la primavera

Il mio riccio domestico si è svegliato dal letargo, quindi buona Primavera! Sì, ho un riccio domestico. E no, non l’ho rapito dai boschi. Un bel giorno è apparso in giardino dal nulla come la madonna, e me lo sono tenuta. Si chiama Ciccio. Comunque.
Ed eccomi tornata ad aggiornare il sito, questa volta con una segnalazione.
Il blog Ciucci, gestito da Marta Larsoniana Cerizzi de Lo Spazio Bianco, si occupa di pubblicare i lavori di infanzia dei fumettisti e illustratori italiani di oggi: dicono che confrontando i disegni del passato e del presente, è possibile intravedere i temi e lo stile, anche se acerbi, di un autore.
Per l’occasione ho tirato fuori dal baule dei ricordi una serie di tavole che feci nel lontano 1992, all’età di 12 anni. Era una serie a fumetti che avevo chiamato “Twins”, che parla di due gemelle identiche e della loro famiglia. Ora, dire che mi ispiravo ai Peanuts e a Calvin & Hobbes è quasi insolente per gli autori (praticamente li plagiavo!), ma rileggendo “Twins” oggi mi sono resa conto di come forse era già visibile la mia tendenza a elaborare storie basate su dualismi nevrotici.. probabilmente la verità è che sono schizofrenica.

Leave a Reply