Che non si dica che faccio solo fumetti…

Pare prospettarsi una primavera all’insegna della produttività!
Nell’ultimo mese ho creato un mattone che ho donato in benficenza per “Un mattone per la ricostruzione”, la bella iniziativa no-profit che ha coinvolto artisti di  tutt’italia per aiutare i terremotati dell’Emilia.  Invece di personalizzare solo uno dei lati “grandi” del mattone ho deciso di sfruttarli tutti a mò di vignette, per illustrare la storia più ciclica che l’umana memoria ricordi. Potete acquistarlo online (potendo scegliere tra una vasta gamma di mattoni illustrati da altri fumettisti) e il ricavato andrà in aiuto delle popolazioni vittime del terremoto.
Foto del 41566641-03-2456375 alle 11:32Foto del 41588565-03-2456375 alle 11:33Foto del 41599984-03-2456375 alle 11:33Foto del 41621367-03-2456375 alle 11:33Foto del 41632389-03-2456375 alle 11:33
Inoltre il 18 aprile ho partecipato al nuovo evento “Vetrilia -la Vetrina del Vanilia” del locale Vanilia&Comics: ogni stagione, 3 artisti dovranno abbellire le vetrate del bar con delle illustrazioni a tema stagionale. Quindi tra i fasti dell’aperitivo io, Hellobea e Emanuele Rossofoto ci siamo spartiti le tre vetrine del locale per illustrare il tema della Primavera: io ho scelto di disegnare un’esagitatissima Lou che sparge fiori in giro mentre Leo è naturalmente preda di una forte allergia. Nonostante le squadre di sordidi ubriaconi del Pratello che intralciavano il mio lavoro con i loro canti da sbornia e appoggiandosi alla vetrata, sono riuscita a portare a termine l’eroica impresa. Di seguito la foto del risultato

2 Responses to “Che non si dica che faccio solo fumetti…”

  1. Bonfa ha detto:

    Ciao Agata, volevo solo dirti che il tuo bellissimo mattone è stato venduto a un collezionista (di mattoni a fumetti) di Trieste. Prima o poi, spero presto, ti manderemo l’autentica/ricevuta della vendita.
    Grazie mille per il tuo contributo e per la simpatia.

    Bonfa

    • Agata Matteucci ha detto:

      fantastico! non so se lo sapevi ma metà del mio sangue è triestino. il fato trama costante alle nostre spalle

Leave a Reply